Tag

piumini d'oca Archivi | Immagine Casa

Piumino D'Oca

Piumino D’Oca

By News

Piumino D’Oca

Se cercate un piumino anallergico, la soluzione è il piumino d’oca. La piuma di questo animale ha infatti il pregio di essere completamente anallergica e antiacaro.
Gli acari prediligono ambienti umidi, mentre i piumini favoriscono la traspirazione e mantengono al proprio interno un’atmosfera asciutta.

Anche i tessuti che rivestono l’imbottitura dei piumini e dei guanciali sono una barriera contro i parassiti: grazie al cotone a trame extrafitte della fodera, gli acari non riescono a penetrare all’interno. E se volete ottenere il massimo della protezione, rivestite il vostro piumino con un copripiumino : gli acari stanno lontani.

Manutenzione piumini!
Se cercate informazioni per la corretta manutenzione e lavaggio del vostro piumino, siete nella pagina giusta!

Ecco i nostri consigli:

• Arieggiate regolarmente il vostro piumino. Il migliore momento della giornata per farlo è il mattino presto, quando l’aria è particolarmente pulita e fresca e il sole non è aggressivo.
• Scuotetelo con regolarità, ma attenzione a non maltrattarlo!
• Lavatelo almeno ogni 4 anni, soprattutto se lo usate con grande frequenza. Conservatelo nella sua custodia quando non lo usate.

Come lavare il piumino?
Non serve portare il piumino in lavanderia per una buona pulizia. Si possono ottenere ottimi risultati anche lavandolo in casa, a mano e in lavatrice, purché si seguano nel dettaglio le indicazioni riportate sull’etichetta e, di norma, quelle qui sotto:

• Non usate candeggi a base di cloro, danneggereste irreparabilmente la piuma.
• Usate il programma a 30°, max 40°.
• Impostate il programma della lavatrice per fibre sintetiche o cotone.
• Se possibile prevedete una centrifuga e un’asciugatura rapida.
• Non esponete a fonti dirette di calore (termosifone, sole, ecc …).
• Ricordate che per un buon lavaggio servono grandi quantità di acqua.

Se preferite lavare a mano il vostro piumino:

• Non usate candeggi a base di cloro.
• Usate acqua tiepida.
• Usate sapone delicato.
• Risciacquate abbondantemente in più riprese fino a 7 volte. Il piumino deve sgorgare acqua limpida.
• Asciugate perfettamente all’aria aperta o in casa ma, comunque, in ambiente caldo e secco. Cercate di scuotere e battere ogni riquadro del prodotto, lo aiuterete a scolare e asciugarsi.
• Non esponetelo a fonti dirette di calore.

Come comportarsi a fine stagione?
La piuma respira e richiede continuo passaggio d’aria, anche se filtrato. Riponete il vostro piumino nella sua borsa originale se prevedete di non utilizzarlo per un lungo periodo: la sua custodia è studiata apposta per lasciarlo respirare e contemporaneamente, proteggerlo. In alternativa anche un grande telo di cotone potrà ospitare il prodotto per i periodi di inutilizzo. Non usate buste di plastica!

Cose da non fare ad un piumino
Non usate battipanni, battitappeto e aspirapolvere: questi strumenti diabolici non vanno d’accordo con la delicatezza delle piume.
• Non soffocatelo con altre coperte: senza aria il piumino perde le sue particolari caratteristiche.
• Non cucite ulteriormente le parti interne del piumino: la migliore soluzione, quella che funziona meglio, è quella proposta dal produttore.

Se arrivati a questo punto non vi siete convinti della piuma d’oca potete sempre scegliere una gamma scelta dei nostri piumini anallergici.

 

I nostri Piumini D’Oca Guarda le Offerte  >>>>